sabato 9 febbraio 2008

La morte ti fa bella...


Ho letto su http://www.rifletto.it/italian/salute.php?idnews=195 una notizia incredibile. L'autore dell'articolo, interessante e sconvolgente, è Matteo Neroni.
Pare che una sostanza chimica contenuta in creme di nuova concezione che promettono un "effetto lifting", danneggi in modo irreparabile la nostra pelle
.
Lo afferma una ricerca del Centro Ospedaliero Universitario del Quebec il cui studio è stato pubblicato sulla rivista British Journal of Dermatology. La molecola che causa il guaio è il dimetilaminoetanolo (DMAE). Pare che alteri le cellule causando la morte di parecchie di loro dopo 4 ore da un'applicazione. Francois Marceau, lo scienziato che ha guidato la ricerca, afferma che andrebbero approfonditi gli studi a riguardo e avvisa che si sa davvero poco sulle sostanze chimiche introdotte nella cosmesi negli ultimi 30 anni.
Davvero preoccupante... Nel dubbio... meglio tenersi qualche ruga, o magari ricorrere alle vecchie maschere alla frutta usate dalle nostre nonne... Del resto trovo poco rassicuranti anche i messaggi pronunciati velocissimamente al termine dei messaggi pubblicitari che propongono fantastiche pastiglie, sciroppi, compresse contro mal di gola, mal di testa e altri malanni e recitano inevitabilmente: "E'un medicinale, può avere effetti collaterali anche gravi, leggere attentamente il foglio illustrativo e le modalità d'uso..."



2 commenti:

Mirco ha detto...

Nel limite del possibile è meglio tenersi i malanni, fargli fare il loro naturale decorso, assecondarli. La mentalità del tuuto deve passare in fretta, perchè guai a fermarsi, è una delle classiche nevrosi da società moderna che è bene rigettare in toto. Il cercar di essere sempre e cmq pimpanti è cosa che, inevitabilmente, scivola nel ridicolo. Vivere i propri segnali di invecchiamento con serenità, cercando la giusta misura, il giusto equilibrio, prescinde da creme, belletti e protesi varie.
Anche perchè non è forse vero che, gioventù e vecchiaia, non dipendono esclusivamente dal dato anagrafico?

dibì ha detto...

Ti rispondo nell'ultimo post.. :)